Protezione interna e perimetrale

rilevatore bentel

PROTEZIONE VOLUMETRICA INTERNA

Per impedire di raggiungere zone o elementi di particolare interesse ci si affida alla protezione volumetrica interna che può essere anche parzializzata ossia limitata a una o più zone ben specifiche della casa. In una villa, ad esempio, la notte è possibile escludere dall'operazione volumetrica il piano superiore.

Nelle zone escluse gli abitanti della casa possono aggirarsi come di consueto, ma un'eventuale intrusione nella zona protetta farà scattare la relativa segnalazione di allarme tramite una serie di sistemi. Il funzionamento di questi sistemi di allarme è basato su differenti principi:

  • Ogni massa fisica in movimento nell'ambiente protetto da onde elettromagnetiche viene rilevata e fa scattare l'allarme. Le microonde utilizzate dai sistemi di difesa si basano su frequenze altissime e non risultano in alcun modo dannose per gli esseri viventi.
  • Gli infrarossi passivi costituiscono un fascio sensibile in grado di rilevare la temperatura dei corpi in attraversamento della zona protetta.
  • Il sensore a doppia tecnologia abbina i due sistemi precedenti e rappresenta l'evoluzione del mercato in questo settore. Sommando i vantaggi dei due sistemi vengono eliminati gli inconvenienti dovuti ai falsi allarmi in quanto la segnalazione si verifica esclusivamente se entrambi i sensori forniscono una segnalazione contemporanea.

PROTEZIONE PERIMETRALE INTERNA

La difesa dell'area perimetrale interna di un ambiente è una soluzione che garantisce una protezione del patrimonio custodito e delle persone che vi abitano. Essa impedisce l'ingresso di intrusi nell'area interna protetta (edificio, alloggio, locali di lavoro, ecc.) grazie all'ausilio di sofisticati sistemi elettronici.

  • I contatti magnetici possono essere applicati a porte, tapparelle, finestre e danno luogo ad un allarme quando si verifica un allontanamento delle due parti di cui sono composte. Purtroppo in alcuni casi, possono essere soggetti a possibili manipolazioni da parte di persone specializzate.
  • Le barriere ad infrarossi attivi sono costituite da raggi che attraversano l'area di una o più finestre. L'allarme suona se un corpo estraneo entra in contatto con questi raggi.
  • I rivelatori di rottura vetri percepiscono, tramite microfoni, le frequenze ultrasoniche create dalla rottura del vetro.
  • I rivelatori sismici sono costituiti da microfoni selettivi che avvertono rumori e vibrazioni.

Protezione perimetrale esterna

sorveglianza perimetrale

Sono sistemi che impediscono l'avvicinamento all'area protetta indicati soprattutto per la protezione di edifici isolati.

Principalmente esistono sul mercato tre prodotti:

  • I volumetrici da esterno a singola e doppia tecnologia (doppi infrarossi, doppi infrarossi + microonda, doppi infrarossi + doppia microonda).
  • Le barriere a infrarossi attivi in grado di creare uno sbarramento ideale che circonda la zona da proteggere. L'allarme viene determinato dall'interruzione di questa rete invisibile.
  • Le barriere a microonde, formano una fascia invisibile di protezione che si genera tra trasmettitore e ricevitore, contornando la zona protetta. L'attraversamento della fascia genera l'allarme.

Un'assoluta novità per la protezione dei negozi sono i nebbiogeni. Attivato il sistema di allarme, in pochi secondi risulta impossibile vedere in quanto in pochi secondi la nebbia blocca gli intrusi.

Questo sistema di protezione è attivo perché interviene immediatamente prevenendo furti e atti di vandalismo.

Videosorveglianza

I furti hanno portato alla ribalta gli impianti di videosorveglianza. L'impianto è composto da un sistema di telecamere a circuito chiuso. Il sistema dà la possibilità di tenere costantemente sotto controllo la tua attività o la tua casa.

I monitor consentono la visione a rotazione delle telecamere collegate (un'immagine alla volta) o contemporaneamente 4, 8 o 16 telecamere. Le telecamere possono anche essere nascoste, difficilmente visibili dai malintenzionati.

Per ottenere il massimo della sicurezza, un videoregistratore permette di registrare su un hard disk le immagini provenienti dalle telecamere.

Share by: